A Trento la qualità dell’aria è ok

Dopo la pubblicazione (soprattutto on line) di alcune notizie che davano Trento tra le peggiori città italiane per la qualità dell’aria, è scesa in campo l’Appa (l’Agenzia provinciale per la protezione dell’ambiente) precisando che quanto riportato da alcuni organi d’informazione non corrisponde al vero, così come dimostrato dagli stessi dati Appa e dall’indagine 2017 di Legambiente sull’emergenza smog in Italia.

“Rispetto al panorama nazionale – ha evidenziato l’Appa – per quanto riguarda gli indicatori specifici di qualità dell’aria e in particolare il PM10, Trento non risulta affatto fra le peggiori in Italia trovandosi da tempo fra quelle che rispettano i limiti di legge”.

A confermare questo dato è anche il Rapporto 2017 di Legambiente dove sono riportate le città italiane con il numero di sforamenti di polveri sottili nel 2016 e dove Trento correttamente non compare, così come si può osservare nella relativa tabella riportata qui sotto.

Il Rapporto 2017 di Legambiente sulla qualità dell’aria nelle città italiane

“Per quanto riguarda il trend degli ultimi anni, confermato fino a oggi anche per il 2017 – ha spiegato ancora l’Appa – i valori di PM10 misurati a Trento dalla rete Appa evidenziano fisiologiche oscillazioni fra un anno e l’altro, legate perlopiù alle diverse condizioni meteoclimatiche che caratterizzano le diverse stagioni, ma risulta incontrovertibile un andamento che ha visto progressivamente diminuire la presenza del particolato anche nella città di Trento, con valori rispettosi dei limiti di legge che prevedono un numero massimo di sformanti tollerati di 35 giorni /anno”.

Se per le polveri sottili, quindi, a Trento non ci sono problemi, diverso è invece il discorso per le emissioni degli ossidi di azoto i cui valori permangono invece superiori al limite sulla media annua nelle immediate vicinanze delle strade a maggior traffico, come ad esempio via Bolzano, senza peraltro che questo comporti l’inserimento della stessa città di Trento fra le “peggiori” per questo tipo d’inquinante.

Il sito utilizza cookie di terze parti per migliorare i servizi e analizzare il traffico. Continuando la navigazione ne accetti l'utilizzo. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi