Torna a volare un’aquila reale curata al Centro recupero avifauna selvatica di Trento

Bella notizia per gli amanti degli animali: un’aquila reale curata al Centro recupero avifauna selvatica di Trento ha spiccato nuovamente il volo. Il rapace dopo un periodo di cura è stato infatti liberato sulle montagne di Madonna di Campiglio.
(Foto archivio Ufficio stampa PAT)
L’aquila reale era stata recuperata, in gravi difficoltà, la sera del 12 gennaio scorso da due operatori del Parco Naturale Adamello Brenta (Pnab). La liberazione è avvenuta all’interno dell’area protetta, in zona Cinque Laghi sui monti di Madonna di Campiglio, poco distante dal luogo in cui era stata trovata.
Aperta la gabbia l’animale ha guadagnato in pochi secondi la libertà ed è scomparso con pochi colpi d’ala fra le cime. Alle varie fasi della liberazione hanno contribuito in un’efficace sinergia alcuni attori istituzionali e privati: la Provincia autonoma di Trento attraverso il Servizio Foreste e FaunaUfficio Faunistico, il Parco Naturale Adamello Brenta e la Lipu (Lega Italiana Protezione Uccelli), che ha in gestione il Centro Recupero Fauna Selvatica di Trento.
(Foto archivio Ufficio stampa PAT)
“Quest’ultima esperienza di recupero, cura e liberazione di un’aquila è un importante avvenimento” ha commentato, responsabile dell’Ufficio Faunistico provinciale che ha assistito alla liberazione, “perché si tratta di un individuo appartenente a una specie che, dopo una lunga persecuzione e grazie alla tutela giuridica, è tornato ad occupare il posto di vertice della catena alimentare e che proprio per questa sua posizione riveste un ruolo di primaria importanza nell’ecosistema montano”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Il sito utilizza cookie di terze parti per migliorare i servizi e analizzare il traffico. Continuando la navigazione ne accetti l'utilizzo. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi