Si può stabilire l’età di uno stambecco?

Ma si può stabile l’età di uno stambecco? Sì, è possibile, contando il numero degli anelli (dei veri e propri cerchi) ben visibili sulla parte laterale e posteriore delle corna, dalla classica forma a scimitarra.

Le corna di questa straordinaria capra selvatica (il suo nome scientifico Capra ibex ibex) sono permanenti (nei maschi possono raggiungere anche un metro di lunghezza) e sono costituite da un’impalcatura ossea cava ricoperta di una speciale sostanza cornea. Ogni anno, in inverno, la crescita di questa struttura ossea si arresta e in conseguenza del blocco della crescita si forma su ogni corno un anello. Contando i rispettivi anelli è possibile calcolare il numero di inverni trascorsi e quindi l’età dell’animale.

immagine7-copia

Sulle parte anteriore delle corna degli esemplari maschi si formano (mediamente ogni due anni) dei nodi ossei, detti anelli di ornamento che conferiscono all’animale in un certo senso un’aria arcaica, come se fosse un testimone della preistoria.

Le corna delle femmine di questo ruminante sono lisce e appuntite e possono raggiungere mediamente la lunghezza massima di 35 centimetri. Nei primi cinque anni di età del maschio l’accrescimento annuale delle corna è abbastanza evidente, dopo aumentano solo di pochi millimetri, con una diminuzione sensibile dello spazio tra gli anelli.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Il sito utilizza cookie di terze parti per migliorare i servizi e analizzare il traffico. Continuando la navigazione ne accetti l'utilizzo. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi