Rifugi alpini: presidi territoriali del Bene Dolomiti Unesco

La Fondazione Dolomiti Unesco e i rappresentanti di Cai Veneto, Cai Friuli Venezia Giulia, Cai Alto Adige, Sat- Società Alpinisti Tridentini e Avs – Alpenverein Südtirol, hanno firmato la convenzione ‘Rifugi del  Patrimonio Mondiale Dolomiti UNESCO’. Un accordo che riconosce ai rifugi l’importante ruolo di presidio territoriale all’interno del Bene Dolomiti Unesco.

Con la sottoscrizione di questa convenzione si crea un ulteriore strumento per il raggiungimento degli obiettivi di valorizzazione del ruolo simbolico dei rifugi, di promozione delle loro funzioni informative e di qualificazione delle prestazioni ricettive e ambientali delle strutture.

L’iniziativa ha coinvolto i 66 rifugi situati all’interno dell’area cuore dei 9 sistemi delle Dolomiti Unesco e si prefigge di qualificare i rifugi e i bivacchi per gli aspetti informativi e di comunicazione (fase già avviata nell’estate 2016 con i primi rifugi che hanno collocato la targa ‘info-point Dolomiti Unesco’) e di definire un protocollo, su base volontaria, che individui alcuni rifugi pilota con cui sperimentare una gestione sostenibile delle attività e della struttura stessa.

gestori_Rifugio_foto_gruppo_20160613-e1466432519820
(Foto archivio Fondazione Dolomiti Unesco)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Il sito utilizza cookie di terze parti per migliorare i servizi e analizzare il traffico. Continuando la navigazione ne accetti l'utilizzo. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi