Il programma di domani 27 aprile. Tra i protagonisti lo scrittore Paolo Rumiz

Lo scrittore Paolo Rumiz in una serata evento tra teatro, scrittura e cammino; la mostra sulle tracce della Grande Guerra in Trentino; Maurizio Rossato e Giancarlo Cattaneo in un dialogo tra musica e poesia tra le strade di Trento; i registi trentini protagonisti in un incontro e il focus sul Giappone. Sono alcuni dei temi, ospiti e storie raccontate, tra cinema, poesia, libri e teatro, nel programma della seconda giornata del 66. Trento Film Festival, domani, venerdì 27 aprile, in vari luoghi della città.

In prima serata l’evento “Scrivere con i piedi” con Paolo Rumiz  (nella foto in alto) alla Sala della Filarmonica, alle 21, organizzata in collaborazione con UISP nazionale (Unione Italiana Sport per Tutti) UISP Trentino e Montura. Il celebre scrittore parlerà del rapporto tra la scrittura e il cammino, attraverso il quale l’uomo conosce il mondo e di conseguenza sé stesso. “Camminando – spiega Rumiz – produciamo versi che non a caso sono divisi in piedi. Camminando dichiariamo la nostra identità ancor prima di parlare”.

Il programma continua alle 23, nello scenario della suggestiva strada romana dello Spazio Archeologico Sotterraneo del Sas di Trento, con ParoleNote Live, il nuovo spettacolo di poesia, cinema e musica, che nasce da un progetto in programma su Radio Capital, con Maurizio Rossato e Giancarlo Cattaneo. Attraverso le letture si esplorano sentimenti, relazioni, fasi della vita, accompagnando il pubblico in un inaspettato viaggio interiore.

Tra gli eventi della giornata anche “Marcialonga Legends – Never Stop Skiing” una serata alla quale interverranno i mitici “Senatori”, memoria storica di Marcialonga, sulle emozioni e i sentimenti che la ‘dama’ trentina dello sci di fondo è stata capace di regalare in 45 anni di storia, anche grazie ai sei sponsor della cooperazione che non mancano mai di mostrare il proprio sostegno (ore 19, presso la Sala Conferenze della Fondazione Cassa di Risparmio di Trento e Rovereto, in via Garibaldi). Saranno presenti Angelo Corradini, Claudio Gregori, Susanna Sieff e alcuni Senatori di Marcialonga – Modera Fausta Slanzi.

Tra gli incontri, invece, alle 17, la presentazione di “Orizzonti Vicini” di Trentino Film Commission, la sezione dedicata alle opere del Trentino – Alto Adige dal dal 28 aprile al 4 maggio presso il Multisala Modena. La sezione è dedicata alle opere prodotte o girate in Trentino Alto Adige, agli autori, case di produzione e scuole di cinema della regione, alle storie e al racconto del territorio. Frutto di una consolidata collaborazione fra Film Commission e Trento Film Festival, la sezione rappresenta un importante momento di confronto con il pubblico per progetti e talenti della regione, oltre che di scambio di esperienze creative e produttive.

Incontri, Parco dei Mestieri, libri

La seconda giornata parte alle 10.30, alla Casa Itas con le attività del Premio Itas e l’evento “Monatgnavventura: racconto itinerante con Enrico Brizzi”. Da Casa ITAS al Doss Trento, il più bel punto panoramico di Trento, ragazzi e ragazze del Premio ITAS Montagnavventura si confrontano con Enrico Brizzi presidente della giuria e con gli autori del Premio ITAS Storie di montagne, cammini e avventure (in collaborazione con Itas Assicurazioni). Il programma del premio continua alle 15, poi, con la premiazione del concorso “Montagnaavvenutura” con le letture di Francesca Sorrentino e Alessio Dalla Costa.

Alle 11, allo spazio espositivo MontagnaLibri, in piazza Fiera, si terrà la premiazione del concorso My Snow Maps in collaborazione con Montura.

Alle 16.30, al Parco dei Mestieri (via San Giovanni Bosco), Giuseppe Festa racconterà il suo libro Cento passi per volare, ispirato a un ragazzo non vedente che vive la montagna in modo unico. Un viaggio a occhi chiusi alla scoperta della montagna e delle aquile. Con aneddoti e canzoni (a cura di Salani / CAI).

Alle 17.00 si terrà l’incontro con i registi della sezione “Orizzonti vicini” nella presso la sala Conferenze della Fondazione Cassa di Risparmio di Trento e Rovereto (via Giuseppe Garibaldi, 33). Il responsabile del programma cinematografico Sergio Fant incontrerà i registi dei film che parteciperanno alla sezione dedicata alle storie, agli autori e alle produzioni del Trentino-Alto Adige (in collaborazione con Trentino Film Commission).

Alle 17.30, allo spazio espositivo MontagnaLibri al Salotto Letterario Premio Itas, si terrà la presentazione del progetto “La valle [Ri]trovata. Percorsi di reportage in Valle Grana” di Erica Liffredo (Araba Fenice edizioni). All’incontro parteciperanno gli autori Erica Liffredo, Giorgio Ariaudo e l’editore Fabrizio Dutto. “La Valle [Ri]trovata” nasce dal reportage che il fotografo americano Clemens Kalischer realizzò in Valle Grana (CN) nel 1963 e dal desiderio di riscoprire oggi questo territorio montano attraverso lo sguardo di 5 giovani fotografi (a cura di Associazione Culturale Contardo Ferrini).

Alle 18.00 si terrà l’inaugurazione della mostra “Cent’anni dopo: ricordi di guerra, sguardi di pace. In Trentino, sulle tracce della Grande Guerra”. Un progetto di Fujifilm Italia S.p.A. e Trentino Marketing con il supporto di Montura (presso il Palazzo delle Albere, Via Roberto da Sanseverino).

Di Giappone si continuerà a parlare a Palazzo Roccabruna alle 18.00 con “Haiku e Sakè” di Susanna Tartaro (Add Editore) alla sua presenza. Un viaggio, attraverso dodici tappe, nel mondo degli haiku e dei suoi girovaghi autori. L’autore sarà introdotta da Lisa Orlandi.

Alle 18.30 – allo Spazio archeologico Palazzo Lodron – per “Emozioni tra le pagine”, si terrà la presentazione del libro “La manutenzione dei sensi” di Franco Faggiani, Fazi Editore. A presentarlo sarà Carlo Martinelli che dialogherà con l’autore. Alle 19.30 per “Destinazione…Giappone” l’esploratore Fabio Pasini in compagnia del figlio Brenno, 12 anni, porteranno il pubblico alla scoperta della terra dei vulcani in bicicletta per l’evento “In viaggio con papà”. Un giro da Tokio alla zona dei 5 laghi del monte Fuji (in collaborazione con Madacarù Onlus, presso la Bottega Madacarù, in piazza Fiera).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Il sito utilizza cookie di terze parti per migliorare i servizi e analizzare il traffico. Continuando la navigazione ne accetti l'utilizzo. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi