Progetto europeo “VirtualArch”: visita di studio alla zona mineraria del Monte Calisio a Civezzano

Il progetto europeo “VirtualArch – Visualizzare per valorizzare – Per un migliore utilizzo del patrimonio archeologico nascosto nell’Europa centrale 2014-2020” è entrato nei giorni scorsi nel vivo con una giornata di visita e studio che ha coinvolto istituzioni trentine assieme ad alcuni partner europei.

Sede dell’incontro Civezzano, porta di accesso al Monte Calisio/Argentario al quale il progetto è dedicato per la parte che interessa il Trentino. Dopo il benvenuto del soprintendente Franco Marzatico e del vicesindaco di Civezzano Katia Fortarel, Lara Casagrande, direttrice dell’Ecomuseo Argentario, ha condotto una visita alla zona delle miniere medievali nei pressi del lago di S. Colomba che caratterizzano la zona del Monte Calisio. La vasta area porta i segni visibili dell’intensa attività mineraria ed è disseminata di cadini (pozzi verticali) e canope (miniere sotterranee) che conferiscono al territorio un aspetto unico e singolare.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Il sito utilizza cookie di terze parti per migliorare i servizi e analizzare il traffico. Continuando la navigazione ne accetti l'utilizzo. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi