Prevenzione dei rischi: dalla Provincia oltre 2 milioni per i comuni

L’accelerazione del riscaldamento globale, con calamità naturali sempre più frequenti, impone non solo azioni di mitigazione delle attività umane che concorrono alla produzione dei gas a effetto serra, ma anche azioni di adattamento ai cambiamenti climatici in atto e di prevenzione dei rischi.

 

Nell’ambito della prevenzione dei rischi, una delle azioni più importanti ed efficaci per evitare le calamità naturali è sicuramente la costante e puntuale opera di manutenzione del territorio, i cui lavori spesso sono di competenza dei comuni, i quali ricevono dalla Provincia dei finanziamenti specifici previsti dal cosiddetto Piano  per gli investimenti comunali di rilevanza provinciale per le opere di prevenzione dalle calamità. Nel 2017 sono stati finanziati al riguardo oltre 2.099.000 euro per diversi interventi considerati prioritari. Piano che è stato aggiornato con l’inserimento di nuovi interventi di prevenzione che saranno realizzati nei comuni di Sella Giudicarie, Trento, Luserna, Capriana e Primiero San Martino di Castrozza.

 

“Il Trentino – ha sottolineato al riguardo l’assessore provinciale alla Protezione civile, Tiziano Mellarini – vanta una lunga tradizione nel campo delle opere che in termini generali riguardano la manutenzione del territorio e che hanno ricadute importanti, sul lungo periodo, in materia di sicurezza. Quello che la Provincia, in sostegno ai comuni, mette in campo, è uno sforzo considerevole sul piano finanziario, ma i risultati sono visibili e apprezzati”.

Il sito utilizza cookie di terze parti per migliorare i servizi e analizzare il traffico. Continuando la navigazione ne accetti l'utilizzo. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi