Orso bruno: il WWF lancia l’allarme per i cani non al guinzaglio nei boschi

Il WWF ha commentato il Rapporto grandi carnivori 2017 redatto dalla Provincia autonoma  di Trento, presentato recentemente al MUSE-Museo delle scienze.

In base al Rapporto, ricorda il WWF, la popolazione complessiva di orso bruno in Trentino, esclusi i cuccioli, si presenta stabile, con un intervallo tra i 43 e i 53 esemplari stimati, mentre il numero minimo certo di adulti e giovani è in lieve calo (43 rispetto ai 45 del 2016), mentre è buono il dato relativo al numero di nuovi nati sopravvissuti fino all’autunno: tra i 9 e gli 11, provenienti da 8 cucciolate diverse. Tra questi figurano fortunatamente anche i piccoli di Kj2, la femmina abbattuta nell’agosto scorso per “motivi di pubblica sicurezza”.

“E proprio in relazione a quell’episodio – ha evidenziato il WWF – permangono motivi di grande preoccupazione: grazie ai risultati delle analisi richieste dal WWF sui dati di fototrappolaggio nella zona dell’attacco, è emersa la preoccupante presenza di numerosi cani padronali. A fronte di una cinquantina di casi in cui erano correttamente portati al guinzaglio, in quasi 200 casi erano slegati. La loro presenza, oltre a costituire un illecito (perché a norma di legge i cani vanno tenuti al guinzaglio in tutti i luoghi pubblici), potrebbe aver concorso al disturbo delle orse con cuccioli nel periodo estivo, rendendole più sensibili e quindi maggiormente aggressive verso gli stessi cani e, purtroppo, anche verso i proprietari”.

(Foto Enrico Costanzo)

Il WWF ha inoltre evidenziato che si tratta di comportamenti scorretti che potrebbero mettere a repentaglio la sicurezza di altri cittadini, dei loro cani e degli stessi orsi e chiede ai comuni l’istituzione di aree recintate per la sgambatura dei cani e al contempo maggiori controlli per chi non rispetta le regole, affinché non si ripetano più episodi come quello di Kj2, in cui a perderci sono sia gli orsi che gli uomini.

(La foto di apertura è del WWF)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Il sito utilizza cookie di terze parti per migliorare i servizi e analizzare il traffico. Continuando la navigazione ne accetti l'utilizzo. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi