Operazione anti bracconaggio nel Chiese

Nella serata di domenica 14 ottobre, durante un servizio congiunto tra il personale del Corpo forestale della Provincia autonoma di Trento, in servizio presso la Stazione forestale di Tione e il personale dell’Associazione Cacciatori Trentini, finalizzato al controllo dell’attività venatoria in località Cap, nel comune di Sella Giudicarie, è stato trovato un cacciatore di 62 anni della locale riserva di Roncone/Lardaro, impegnato durante una battuta di caccia, in possesso di munizioni illecite. Al momento del fermo il cacciatore ha opposto resistenza agli agenti ed è riuscito momentaneamente a sottrarsi al controllo, fuggendo nel vicino bosco e facendo perdere le proprie tracce.

Successivamente, anche con la partecipazione dei Carabinieri della Stazione di Tione, il cacciatore è stato rintracciato poco distante dal luogo dell’accaduto. 

In seguito ai fatti accertati il personale forestale ha sentito il Pubblico Ministero e si è proceduto alla perquisizione della residenza del fermato. L’esito delle operazioni ha portato al sequestro di due fucili da caccia, un silenziatore, due reti per la cattura di uccelli e munizioni. 

Il cacciatore è stato pertanto segnalato all’Autorità giudiziaria per i reati di resistenza a pubblico ufficiale, lesioni personali e detenzione illegale di parti di armi.

(Foto archivio Ufficio stampa PAT)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Il sito utilizza cookie di terze parti per migliorare i servizi e analizzare il traffico. Continuando la navigazione ne accetti l'utilizzo. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi