Nasce l’Osservatorio provinciale sulla mobilità sostenibile

I risultati delle sua attività contribuiranno alle scelte politiche sulle questioni della mobilità sostenibile e quindi sul nostro ambiente. Stiamo parlando dell’Osservatorio provinciale sulla mobilità sostenibile, per il quale la Provincia autonoma di Trento ha approvato i criteri per la designazione dei componenti.

 

L’osservatorio avrà il compito di monitorare la qualità e l’efficienza del sistema pubblico di mobilità e delle altre forme di mobilità sostenibile, rappresentando uno degli elementi centrali della nuova normativa in materia che punta a realizzare un processo partecipativo da parte della collettività.

 

L’Osservatorio, che resta in carica per quattro anni, è composto, infatti, da cinque componenti esterni alla Provincia, designati in rappresentanza delle associazioni ambientaliste, delle associazioni di tutela dei consumatori, delle associazioni delle categorie economiche maggiormente rappresentative e degli ordini professionali, della consulta provinciale degli studenti.

 

L’Osservatorio, in particolare, svolgerà le consultazioni con i soggetti interessati che ne faranno richiesta al fine di raccogliere le proposte, le idee e i bisogni e predisporre un documento di sintesi da presentare alla Provincia per l’elaborazione del piano provinciale della mobilità o di un suo stralcio; assicurerà il regolare svolgimento del processo partecipativo e degli altri processi partecipativi disciplinati dalla legge, nonché della conferenza pubblica di informazione; trasmetterà alla Giunta provinciale e alla struttura provinciale competente i suggerimenti delle persone coinvolte nell’attuazione del piano provinciale della mobilità, promuovendone la raccolta; monitorerà l’attuazione del piano provinciale della mobilità, attivando forme di controllo della qualità basate sul punto di vista degli utenti; formulerà proposte di miglioramento dei servizi di trasporto, anche sulla base di una discussione territoriale e proposte al manager provinciale della mobilità, per il coordinamento con le regioni Veneto e Lombardia e con la Provincia autonoma di Bolzano in tema di mobilità sostenibile; approverà annualmente una relazione sulle sue attività, che è inviata alla Giunta provinciale e pubblicata nel sito internet di quest’ultima.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Il sito utilizza cookie di terze parti per migliorare i servizi e analizzare il traffico. Continuando la navigazione ne accetti l'utilizzo. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi