Mozzicone di sigaretta: 12 anni per disintegrarsi

Il mozzicone di sigaretta è tra i rifiuti più diffusi al mondo. I rifiuti da tabacco, in particolare i filtri delle sigarette che contengono plastica sono, infatti, tra i maggiori responsabili dell’inquinamento dei nostri mari e fiumi e delle strade: un mozzicone di sigaretta può inquinare tra i 500 e i 1000 litri d’acqua e, se gettato in strada, può richiedere fino a dodici anni per disintegrarsi. Si tratta dei secondi articoli in plastica monouso più diffusi tra i rifiuti.

Questi dati sono stati diffusi dal Parlamento europeo che, in occasione della recente approvazione della direttiva sulla plastica monouso (che vieta a partire dal 2021 la vendita nell’UE di alcuni prodotti in plastica monouso, come posate, bastoncini cotonati, piatti, cannucce, miscelatori per bevande e bastoncini per palloncini) ha convenuto sulla necessità di adottare misure di riduzione anche per i rifiuti da tabacco, in particolare i filtri per sigarette che contengono plastica. La mole di tali rifiuti dovrebbe essere ridotta del 50% entro il 2025 e dell’80% entro il 2030.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Il sito utilizza cookie di terze parti per migliorare i servizi e analizzare il traffico. Continuando la navigazione ne accetti l'utilizzo. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi