Il “nuovo mondo” dell’alpinista Omar Oprandi: la barca a vela

di Massimo Dorigoni

In un pomeriggio di sole abbiamo incontrato Omar Oprandi, nato a S. Pellegrino Terme in provincia di Bergamo e che da più di trent’anni vive in Trentino dove lavora. Ha trascorso l’infanzia a contatto con le montagne, lungo i sentieri delle Prealpi Orobiche, seguendo il padre che gli ha trasmesso questa grande passione.

Un mondo, quello della montagna che negli anni ti ha visto protagonista?
«Ho praticato sia l’alpinismo sia lo sci a 360 gradi, inseguendo le stagioni, alimentato dall’enorme passione verso la montagna che mi ha portato, nel 1997 a diventare Guida alpina».

2016_skialp13
L’alpinista e Guida alpina Omar Oprandi

Perché la scelta della barca a vela?
«La barca a vela in realtà mi ha sempre attratto, fin da piccolo. Il Lago di Garda in Trentino, mi ha offerto la possibilità di realizzare anche questo sogno. E’ qui, dove ho imparato ad andare in barca a vela».

Cosa unisce la passione per la montagna a quella dell’acqua?
«Sono due mondi ben distinti, ma dove ho trovato anche molte cose in comune. Fondamentalmente è il contatto con la natura e la vita all’aria aperta che le unisce».

Forse una questione di emozioni?
«Soprattutto. Nella barca a vela ho provato certe emozioni che sono simili a quelle che provo in montagna. Ad esempio: la solitudine di certi luoghi – malgrado la vicinanza alla “civilta”. Ma anche il vento e il silenzio di questi ambienti».

Con il piacere poi di trasmetterle a terzi, non ultima la serata organizzata dalla sezione Sat di Arco che ti ha visto protagonista con il tema “Dal verticale all’orizzontale.
«Sì, da sempre ho cercato di trasmettere le mie passioni ad amici e conoscenti. La possibilità che mi ha dato la Sat di Arco è stata di parlare, in un ambiente solitamente più vicino alla montagna, anche di questo mio “nuovo mondo”… quello della barca a vela. Il titolo “Dal Verticale all’orizzontale” mi sembrava adatto a racchiudere tutte le mie passioni».

Il territorio Trentino sicuramente offre grandi possibilità…
«Alcuni laghi del Trentino offrono un’ottima palestra per praticare molte delle attività legate alla vela. La mia fortuna e di vivere piuttosto vicino al Lago di Garda, conosciuto in tutto il mondo per una costante… il “buon vento”. Molte regate internazionali vengono organizzate in questo lago».

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Il sito utilizza cookie di terze parti per migliorare i servizi e analizzare il traffico. Continuando la navigazione ne accetti l'utilizzo. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi