Marocche di Dro: si parla del suo futuro e della candidatura Unesco

Il futuro delle famose quanto spettacolari Marocche di Dro, dal 1989 area naturale protetta, giovedì 12 ottobre, alle 20.30, a Castel Drena, sarà al centro di una tavola rotonda aperta al pubblico nell’ambito della rassegna “Il fiume al castello”, organizzata dal Parco fluviale della Sarca. 
All’evento parteciperanno, tra gli altri, Claudio Civettini, consigliere provinciale, proponente la candidatura della Riserva naturale delle Marocche di Dro a Patrimonio dell’Umanità Unesco; Michela Zucca, antropologa, autrice di uno studio sulla percezione sociale dell’istituzione dei biotopi provinciali; Lucio Sottovia, direttore dell’Ufficio biodiversità della Provincia, Michela Calzá, vicesindaco e assessore all’ambiente del Comune di Dro; a moderare sarà Maurizio Petrolli
Le Marocche di Dro costituiscono sia per estensione (oltre 250 ettari) sia per volume il più imponente fenomeno di frana per crollo e scorrimento di materiale lapideo a livello europeo.

Di origine post-glaciale, si sono formate circa 200 mila anni fa, durante il ritiro dei ghiacciai, quando l’allentamento della spinta sui fianchi delle montagne ha provocato il crollo nel fondo valle di tre grosse frane. Le Marocche di oggi, uno dei pochi biotopi europei classificati come zona arida anziché zona umida, sono il risultato di migliaia di anni di lento lavorio degli agenti atmosferici, che hanno disgregato e modellato i resti di quelle antichissima frane.

Il fiume al castello
La rassegna «Il fiume al castello», a castel Drena per tutto il mese di ottobre, è organizzata dal Parco fluviale della Sarca, assieme all’associazione Amici della Sarca e al Servizio sviluppo sostenibile e Aree protette della Provincia, con il sostegno delle Comunità di Valle Alto Garda e Ledro, Valle dei Laghi e Giudicarie, del Bacino Imbrifero Montano Sarca, Mincio, Garda e di numerosi sponsor.

Il sito utilizza cookie di terze parti per migliorare i servizi e analizzare il traffico. Continuando la navigazione ne accetti l'utilizzo. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi