La tragica scomparsa di Claudio Pallanch travolto da una valanga sul Piz Gallin

Ha destato profondo dolore e sconcerto a Fai della Paganella la tragica scomparsa di Claudio Pallanch travolto da una valanga durante una gita di sci alpinismo sul Piz Gallin, nelle Dolomiti di Brenta.

Il suo corpo è stato trovato dagli uomini del Soccorso alpino del Trentino questa mattina sotto uno spesso strato di neve, dopo che durante un sorvolo con l’elicottero era stato avvistato uno sci affiorante dalla valanga.

La redazione di TrentinoNatura.it è vicina a tutta la sua famiglia, alla moglie Monica e alle figlie, Lorena, nostra collaboratrice, e Glenda.

Claudio Pallanch

Claudio, 61 anni, dipendente del Servizio gestione impianti della Provincia autonoma di Trento, era un grandissimo appassionato ed esperto di montagna, soprattutto di sci e sci alpinismo. In paese e su tutto l’altopiano della Paganella era stimato e ben voluto per il suo carattere sempre cordiale e disponibile e per il suo amore per la natura e la montagna che trasmetteva con un coinvolgente sorriso.

Il cordoglio della Provincia per quanto è avvenuto è stato espresso dal presidente Ugo Rossi: «La notizia della scomparsa di Claudio Pallanch – ha detto il presidente della Provincia – ci lascia sgomenti. È sempre un dolore quando una vita si spegne in montagna, lo è ancora di più pensando ad un collega. In questi casi le parole servono a poco, ma sentiamo di potere portare a chi lo conosceva e gli ha voluto bene la vicinanza dell’Amministrazione e di tutta la comunità».

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Il sito utilizza cookie di terze parti per migliorare i servizi e analizzare il traffico. Continuando la navigazione ne accetti l'utilizzo. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi