La svolta “verde” di Usa e Cina

Usa e Cina, le due più grandi potenze al mondo, hanno ufficializzato recentemente all’Onu l’adesione formale all’accordo sul clima (il cosiddetto Cop21) siglato a Parigi nel dicembre scorso da 195 nazioni.

I leader delle due super potenze, Barak Obama e Xi Jinping, hanno consegnato simbolicamente nelle mani del segretario generale dell’Onu, Ban Ki-Moon, i rispettivi documenti con i quali s’impegnato a raggiungere gli obiettivi per ridurre le emissioni inquinanti responsabili dell’effetto serra.

Si tratta di un passo molto importante per l’applicazione dell’accordo sul clima di Parigi, sia perché Usa e Cina sono i due Paesi che inquinano di più al mondo, producendo insieme il 38% di gas serra, sia perché con queste due nuove ratifiche il totale dei Paesi che hanno aderito all’accorso sul clima sale adesso a 23. Affinché Cop 21 possa entrare in vigore occorre, infatti, raggiungere la ratifica di almeno 55 Paesi produttori del 55% di emissioni globali.

Il sito utilizza cookie di terze parti per migliorare i servizi e analizzare il traffico. Continuando la navigazione ne accetti l'utilizzo. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi