Intervento del Soccorso alpino sul Monte Bondone

Gli uomini del Soccorso alpino dell’Area operativa Trentino centrale oggi sono intervenuti sul Monte Bondone per prestare soccorso a due scialpinisti trentini.

 

La coppia, marito e moglie, dopo avere raggiunto con gli sci d’alpinismo Cima Verde, in fase di discesa hanno sbagliato itinerario di rientro, trovandosi in una zona impervia e tra la nebbia fitta. Dopo esserti tolti gli sci, i due scialpinisti hanno cercato quindi di tornare sui loro passi, ma la donna, impegnata a camminare sul fondo innevato, è scivolata in un canalone per diversi metri, probabilmente per alcune centinaia, ferendosi.

 

Il compagno ha subito chiamato i soccorsi, telefonando al Numero unico di emergenza 112. Il Coordinatore dell’Area operativa Trentino centrale del Soccorso alpino ha quindi chiesto l’intervento dell’elicottero che, approfittando di una finestra nella nebbia, è riuscito a individuare la ferita, la quale è stata recuperata a bordo con il verricello e trasportata all’ospedale Santa Chiara di Trento.

 

Nel frattempo però la nebbia non ha permesso il recupero dell’altro scialpinista, illeso. A questo punto sono intervenute le squadre di terra del Soccorso alpino che lo hanno raggiunto per accompagnarlo fino a valle.

Il sito utilizza cookie di terze parti per migliorare i servizi e analizzare il traffico. Continuando la navigazione ne accetti l'utilizzo. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi