Inaugurato un nuovo tratto ciclopedonale fra Taio e Dermulo

È stato inaugurato in Val di Non un nuovo collegamento ciclopedonale tra Taio e Dermulo di circa 2 km, costituito da una pista ciclopedonale in sede propria e da un itinerario promiscuo in ambito urbano (dal centro di Taio fino alla Centrale Edison e lungo la via strada Romana a Dermulo). L’opera, progettata dai tecnici del Servizio Opere Stradali e Ferroviarie della Provincia Autonoma di Trento, è il naturale prolungamento della Taio-Sabino aperta nel 2014. Il nuovo tratto costituisce un tassello importante alla realizzazione del collegamento ciclabile della Valle dell’Adige con la Valle di Sole, dove si registrano rispettivamente circa 150 mila e 85 mila passaggi all’anno.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Il sito utilizza cookie di terze parti per migliorare i servizi e analizzare il traffico. Continuando la navigazione ne accetti l'utilizzo. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi