Dimaro: impegno verso la normalità

Vertice oggi pomeriggio a Dimaro con il presidente della Provincia, Maurizio Fugatti: mercoledì riapre, a fasce orarie, la strada 239 Folgaria-Madonna di Campiglio

Dimaro, in Val di Sole, una delle località più colpite dall’eccezionale ondata di maltempo che si è abbattuta sul Trentino la scorsa settimana, dove si è registrata purtroppo la morte di una mamma di 45 anni travolta e soffocata in casa da una colata di acqua e fango, vuole tornare alla normalità.  Continuano, infatti i lavori con le ruspe per liberare dal fango e dai detriti le abitazioni nella cosiddetta “area rossa” e irreggimentare il corso del torrente esondato e mettere in sicurezza il paese.

Maltempo. Immagine di Dimaro colpito dalle colate di fango del rio Rotian.
Maltempo a Dimaro. Una delle case colpite dall’esondazione del rio Rotian (foto archivio Ufficio stampa Pat).

Oggi pomeriggio si è svolto un nuovo sopralluogo del presidente della Provincia autonoma di Trento, Maurizio Fugatti, con il sindaco di Dimaro, Andrea Lazzaroni e i vertici della Protezione civile del Trentino, durante il quale è stata decisa la riapertura dopodomani, mercoledì 7 novembre, della strada statale 239 da Folgarida a Madonna di Campiglio, in tre fasce orarie, che consentirà il passaggio dei mezzi e la prosecuzione dei lavori: dalle 7 alle 8, dalle 12 alle 13 e dalle 17 alle 18. Previsto per domani mattina negli uffici di presidenza della Provincia anche un nuovo incontro tecnico per rideterminare la tabella di marcia dei lavori e ridefinire eventualmente anche l’area rossa del comune.

La vittima

L’eccezionale ondata di maltempo che si è abbattuta sulla località solandra ha causato la morte di Michela Ramponi, 45 anni, mamma di due figli, sposata con un carabiniere di stanza a Campiglio. Di professione geometra, la donna è rimasta intrappolata dal fango. Gli altri componenti della famiglia si sono salvati.

Video. Le dichiarazioni del sindaco Andrea Lazzaroni, al termine del vertice di oggi con il presidente della Provincia Fugatti

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Il sito utilizza cookie di terze parti per migliorare i servizi e analizzare il traffico. Continuando la navigazione ne accetti l'utilizzo. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi