Al Muse divulgazione scientifica sui mammiferi con “M’ammalia”

Il MUSE Museo delle Scienze partecipa alla nona edizione di M’ammalia, la rassegna italiana di eventi dedicati alla divulgazione scientifica sui mammiferi, proponendo nei giorni sabato 4 e domenica 5 novembre delle attività a tema. Le proposte, a fruizione libera, si svolgeranno dalle 10.00 alle 19.00 a orario continuato nelle sale espositive.

Presso il corner “Crani, ossa, denti” i visitatori troveranno reperti originali come crani, ossa e pelli che, pronti per essere raccontati, spiegati e anche toccati, permetteranno al pubblico di scoprire interessanti storie e curiosità su diversi mammiferi. Si potrà ad esempio soppesare il cranio di uno stambecco per provare in prima persona quanto pesino le corna di un maschio adulto, oppure accarezzare la pelliccia estiva e invernale del capriolo per apprezzarne le differenze.

“Nei panni di…” (per bimbi 5 – 10 anni) è invece un simpatico momento di coinvolgimento per i più piccini. Otto vestitini, molto realistici e prodotti appositamente per il MUSE, consentiranno di travestirsi da topolino, scoiattolo, volpe o pipistrello e trasformarsi in un vero animale del bosco di cui si apprenderanno comportamenti e abitudini.

I vestiti sono i primi prototipi di una serie di 26 pezzi, creati per il Muse da Nadia Simeonova, al fine di essere utilizzati, una volta completi, in attività didattiche ad hoc.

Chi lo vorrà potrà scattarsi una foto insieme all’orso Filippo e con l’hashtag #MUSEmuseo postare le proprie foto e creare una storia sul profilo social del museo.

Infine, Mammaliquiz! (per tutti), una gara di velocità e cultura naturalistica, che si terrà presso la sfera della NOAA con la tecnologia kahoot. Utilizzando il proprio smartphone sarà possibile rispondere a dei quesiti a risposta multipla a tema mammiferi: il visitatore che risponderà correttamente nel minor tempo possibile vincerà un piccolo gadget relativo alla settimana M’ammalia.

L’iniziativa M’Ammalia si svolgerà in tutta Italia fino al 5 novembre e vedrà una serie di eventi organizzati da istituzioni scientifiche e culturali (musei naturalistici, orti botanici, biblioteche), aree naturali protette e associazioni, con il fine di far conoscere i mammiferi, le loro problematiche e gli ecosistemi di cui fanno parte. M’Ammalia è organizzata e coordinata dall’Associazione Italiana di Teriologia (ATIt) in collaborazione con l’Associazione Nazionale Musei Scientifici (ANMS).

Il sito utilizza cookie di terze parti per migliorare i servizi e analizzare il traffico. Continuando la navigazione ne accetti l'utilizzo. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi