NASA: tracce di vita passata su Marte

Il rover della NASA Curiosity, atterrato su Marte nel 2012, ha inviato sulla Terra una notizia che sta facendo il giro del mondo: il robot durante l’esplorazione dei lati di una montagna di roccia sedimentaria nell’area del Cratere Gale, ha trovato prove conservate nelle rocce (si tratta di molecole organiche) che indicherebbero tracce di vita passata (gli esperti parlano di vita in forma biologica). Questa scoperta si aggiunge anche a quella delle variazioni stagionali nei livelli di metano nell’atmosfera del Pianeta Rosso.

“Sebbene non sia necessariamente la prova della vita stessa – ha evidenziato la NASA – queste scoperte sono un buon segno per le future missioni che esplorano la superficie e il sottosuolo del pianeta”.

(In alto il robot Curiosity, foto NASA/JPL-Caltech/MSSS).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Il sito utilizza cookie di terze parti per migliorare i servizi e analizzare il traffico. Continuando la navigazione ne accetti l'utilizzo. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi